Le sfince di Palermo

by

Santo è pà Giusé
ca ‘ntra le vampe
dei cortili balla
e le sabbie di scirocco.

Bello è pà Giusé
ca com’ i sfince
di Palermo mangia
e le carte quarantotto.

Questo è pà Giusé
ca ntra la varva
del sorriso canta
e lombra mia di sotto.

(Marco Bisanti)

Dal 1981 racimola una laurea del primitivo ordinamento con tesi in semiotica della letteratura sul tempo nei racconti di Borges; un paio d’anni a scrivere per La Sicilia e un pirandelliano tesserino da giornalista professionista; diversi e non conclusi anni di teatro per ragazzi a muovere e suonare per i burattini; un progetto di digitalizzazione bibliotecaria alla Sapienza, qualche poesia sparsa in varie antologie e l’attuale attività di traduttore e lettore. Adora religiosamente i classici e la poesia.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Latest from Creazioni

Placeholder

Millemilano

Milano, questa città fatta di tante città, ti conquista giorno dopo giorno.
Go to Top