Le sfince di Palermo

Santo è pà Giusé
ca ‘ntra le vampe
dei cortili balla
e le sabbie di scirocco.

Bello è pà Giusé
ca com’ i sfince
di Palermo mangia
e le carte quarantotto.

Questo è pà Giusé
ca ntra la varva
del sorriso canta
e lombra mia di sotto.

(Marco Bisanti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑