Canzone per il mercante

Il mercante col sorriso è un infame,
senza orecchie assente con la testa
mentre ruba una cosa più dell’oro:
il tuo tempo, la fiducia, il tuo lavoro.

Tace quello che ti spetta e in silenzio
sembra dire tu digrigna bene i denti
da bestia indemoniata e stai sicuro
che alla rabbia darò cibo e attenzioni.

Il rispetto, l’onestà, l’equo scambio
sono favole esemplari per gli idioti
che rifiutano la lezione del mercato
e muoiono mangiando terra e sassi,

una dieta che converte lentamente
i frantumi cristallini del tuo slancio
in umori dissetanti per il branco, fa
e dal secchio slingua un’acqua rossa.

L’unico rimedio è sapere dire basta,
prima che l’indulgenza verso il male
ti renda complice del vero disonesto
che fa insipido il sudore della fronte.

(Marco Bisanti)

Autore: Marco Bisanti

mela penso

Un pensiero riguardo “Canzone per il mercante”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *