Biglietto lasciato prima di non andare via

Se non dovessi tornare,
sappiate che non sono mai
partito.

Il mio viaggiare
è stato tutto un restare
qua, dove non fui mai.

Giorgio Caproni (Stringendo da “Il franco cacciatore”, 1973-1982)

Persona o luogo che sia, quando parti ti dividi in due. Rimani un po’ nel posto che hai lasciato, di cui a volte negheresti persino l’esistenza quando ormai sei lontano. Magari è il tipico posto fuori dal mondo, quello delle “parentesi di vita”; magari è un posto importante che non rivedrai più. Persona o luogo che sia, la nostra privata isola che non c’è. Ma chi è che non esiste più? Noi che andiamo o quello che lasciamo? Il nostro spirito resta nelle persone e nei luoghi che ci portiamo dietro quando ormai non esisteremmo più senza. Sappiamo abitare e siamo abitati da posti che amore tiene insieme. (Marco Bisanti)

< La Metafora viva!

< 2. (A. Ripellino)Lode della cattiva considerazione di sé (Wislawa Szymborska)>

 

Autore: Marco Bisanti

mela penso

2 pensieri riguardo “Biglietto lasciato prima di non andare via”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *