L'antimafia delle occasioni perdute

C’è un’antimafia di cose fatte, conquistate, volute con ostinazione. Ma c’è anche l’antimafia delle occasioni perdute, di chi ha voltato le spalle a se stesso, ha svenduto il mestiere e la faccia. Di solito si scrive sugli eroi e sui martiri.

Il nuovo libro di Claudio Fava, I Disarmati. Storia dell’antimafia: i reduci e i complici racconta gli altri: un viaggio attraverso le viltà, le fughe, le complicità: dagli innominabili amici dell’editore Ardizzone agli affari di Mario Ciancio, dai miglioristi del PCI al consociativismo dei DS.

I Disarmati perlustra le terre di mezzo, le infinite zone grigie della contiguità che hanno imbavagliato l’antimafia. Come sempre, con i nomi, i cognomi e i fatti al loro posto.

Ne parleranno stasera– venerdì 17 aprile – con l’autore Franca Imbergamo, Nino Mannino e Maurizio Padovano alle ore 20.30, alla libreria Interno 95 di Bagheria (prolungamento di via Dante) .-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *